Solo nel letto e penso a te… Che bello non sentire gli odori 

Sono qui nel letto, ieri avevo dormito sul divano d ci sono ancora i cuscini come li abbiamo lasciati… Pensare che ci hai dormito tu due sere fa mi fa impazzire. 

Sono felice di non sentire il tuo odore.. Ne morirei, sono felice di non sentirlo… Di non rimanerne soap innamorato estasiato. 

Sono qui nel letto e penso a tutti i bei momenti passati assieme, le risate i viaggi, le bevute, le nostre avventure ed i nostri piccoli furti. 

Sono qui nel letto e non faccio altro che pensare a te mi chiedo quando finirà. 

Sono qui nel letto… Senza te… Senza la mia anima… Senza il mio cuore, senza il mio amore.. 

Sono qui nel letto

Sono qui nel letto

Solo… Qui…. Nel letto… 

Senza te

Annunci

Notte da uno stupido ubriaco (direi cazzone ma evito)

Ancora è qui scusate il mio modo di diffidare, ma da telly non Berbenno..

Ok ci riprovo,

Ancora qui, scusate il mio modo di scrivere ma da tempo non bevevo…

Si is é decisamente meglio.

Volevo dire… Si ora è decisamente meglio.

Stasera ho bevuto non lo facevo da tempo, una polacca a casa che aspettava di… I want fuck u.. Io che scappando chiedevo a tutti di chiamarmi per evitare.

Ancora qui a pensare a lei..

Finirà prima o poi, la dimenticherò.. Riuscirò finalmente a metterci un punto e smettere di conoscere persone solo perché piango e penso ancora a lei…

Devo mettere un punto…

Vorrei mai il suo ricordo mi lacera…

Che fai cristo se mi manchi, mi mancano i momenti passati assieme, il fare l’amore, lo stringerti e sentirti mia, l’averi registrata e chiamata come la stronza della mia ex solo per vederti online.

Talvolta mi rendo conto che ancora ti amo e ti penso come prima….

E mentre sono al bou… Scusate chiedo a Dario come si scrive perche non sono in grado..

Dicevo mentre sono qui al BOUDOIR… Penso a te, vorrei smezzare con te e tornare a casa.. Ubriaco e fare l’amore con te.

Oggi ho chi mi darebbe pistola.. Oggi ho chi mi aiuterebbe ma non voglio o no?

Sto male e ubriaco domani leggerò questi post forse lo cancellato occhi brodo al mondo che ti amo…

Merda lultiml con tonic offertomi qui fuori da Alfonso non dovevo bello…

Provo a tornare a casa.

Notte dal boh a via del boh…

Buona serata amici ricca di valori

Valore – Erri De Luca

Considero valore ogni forma di vita, la neve, la fragola, la mosca.
Considero valore il regno minerale, l’assemblea delle stelle.
Considero valore il vino finché dura il pasto, un sorriso involontario,
la stanchezza di chi non si è risparmiato, due vecchi che si amano.
Considero valore quello che domani non varrà più niente e quello
che oggi vale ancora poco.
Considero valore tutte le ferite.
Considero valore risparmiare acqua, riparare un paio di scarpe,
tacere in tempo, accorrere a un grido, chiedere permesso prima di sedersi,
provare gratitudine senza ricordare di che.
Considero valore sapere in una stanza dov’è il nord,
qual è il nome del vento che sta asciugando il bucato.
Considero valore il viaggio del vagabondo, la clausura della monaca,
la pazienza del condannato, qualunque colpa sia.
Considero valore l’uso del verbo amare e l’ipotesi che esista un creatore.
Molti di questi valori non ho conosciuto.

Ma..

E questa la scrivo io…

Voglio sapere come stai.
È imperioso, una sorta di bisogno intimo, una strada per completare me.
Voglio sapere di te, non in questo modo, bensì in questo mondo.
Voglio sapere di te, per conoscere me.
Sai, quando un sorriso altrui, un abbraccio ad un altro, una vita diversa, ti danno più emozioni della tua stessa vita, allora bisogna sapere.
Voglio sapere come stai.
Poiché molti camminano senza direzioni, troppi, senza scarpe, alcuni, senza metà, voglio sapere. Sei sulla strada del mio cuore, ed ogni volta che mi cammini dentro, sono emozioni infinite, sensazioni meravigliose.
Voglio sapere perché il ciglio della mia strada, sono i confini della tua anima.
La mattina, quando apri gli occhi, se son come il mare in temprsta o come il cielo sereno.
Voglio sapere di te. Per riavere un po’ di me.

Buona serata amici ricca di valori.

Buona giornata da me ed Hawana

Oggi mi sono svegliato sognando di te, ed avevo scritto scritto per qualcuno che non sei riuscita ad amare. Ancora una volta ci provi ma non credere che sia tu ad essere sbagliata sei semplicemente ancora innamorata. Oggi 3 mesi che non ci vediamo e 2 mesi che non ci parliamo. Indirettamente mi pensi e mi penserai ancora perché l’amore tra due anime affini non finisce mai. Puoi sperarci quanto vuoi ma non finirà. Ed allora continua se vuoi a fare esperienze e star male. Ma solo aiutando riuscirai realmente a capire che ciò che realmente ti ha fatto star bene è ancora lì in attesa vorrai e mi auguro lo farai tornerai. Diana, Melissa, Tiffany, Liuba tutte parentesi che mi hanno fatto star bene che mi hanno aiutato a capire come ci si comporta e come è l’amore. Oggi sono diverso, sono cambiato molto, tu ancora la stessa di prima? Ancora non hai voglia di crescere? A breve compirai quasi un quarto di secolo, si dice che la donna mauri prima, ma la casa dove dici di aver ricevuto, sberle urla etc è la stessa dove sei stata felice e la stessa che ha riservato a me lo stesso trattamento. Allora quando sarai pronta a mettere da parte il risentimento., la paura ed il passato fatti sentire. La felicità è dietro l’angolo. Potremmo viverla seriamente e serenamente. Ma devi esserne in primis convinta tu che ciò che cerchi è sempre stato qui. Mi spiace che hai dovuto ferire un’ennesima persona e chissà quante ancora dovrai ferirne per capire quello che cerchi e che ti ha reso felice ha un nome ed un indirizzo che conosci. La casa che non senti più tua devi solo maturare ed evolverti. Oggi ti ho sognata. Da donna, capelli lunghi (anche io) e quel sorriso e gli occhi che ti brillavano come solo con me facevano. Quando avrai capito che le tue esperienze non sono altro che un tuo scappare da quella che potrebbe essere la felicità che tanto temi per paura che un giorno possa finire, e restare in una confort zone di dolore. Prendi il telefono componi il numero e dimmi sono a Napoli. Nel frattempo io andrò da solo dal 24 al 26 a Barcellona, la Spagna non lho mai vista. Sarà la mia prima volta. Dal 2 all 8 ad Istanbul con Liuba. Budapest dal 17 al 20 con Milena del kesté. Viaggio grazie a te ho scoperto la bellezza dei viaggi e se Istanbul e Barcellona saranno posti nuovi, budapest voglio riviverla per ricordare quei momenti nelle terme. Abbracciati quasi entrambe addormentati nelle terme. Per questo vado con un’amica. Il numero lo hai. Io sono felice sto bene. Non posso dire che mi manchi e nemmeno che non mi manchi. Il mio cuore è sotto ghiaccio nell’attesa che tu possa scongelarlo in un modo o nell’altro. In un modo… Tornando… Nell’altro dimenticandomi per sempre innamorandoti di un altro…ma do che non ricapiterà. Perché ami me. Puoi urlare che non è vero ma dentro te sai che è il contrario. Prova accetterai questa verità prima potremmo ritornare ad essere tutt’uno insieme.

La vita è accettazione.

Ti dimentichi di chi non ami, ma se ami e sai che potresti ritornare non dimenticherai mai.

Io ti aspetto, nel frattempo dormo abbracciato ad Hawana che non vede l’ora di conoscerti.

Buona giornata anime candide.. Io e Hawana vi auguriamo buona giornata.

Buona notte amici a voi che potete dormire

Chi non riesce ad andare oltre se stesso, non può comprendere chi va oltre i deserti ed i mari.

L’arte prende dalla bellezza. Ed è dunque infinita.
Perciò, anche in un ciao, ci può essere tanta poesia.

Perché ricordate non c’è talento nello scrivere.
Ma magia nel comprendere.

Buona notte amici, vi che potete dormire

Buonasera bella gente, vi amo

Quante volte dite al vostro fratello, alla vostra sorella, o ai vostri genitori, che gli volete bene?
Mi sono reso conto di non averlo fatto abbastanza. Di non farlo tuttora in modo sufficiente. Dandolo per scontato. O forse per una specie di orgoglio maschile, retaggio imbecille di culture deviate perché egocentriche.
Io sono così certo che mia madre mi ama, che non ho motivo di dubitare che lei sappia quanto la amo. Così come con lei, il resto della mia famiglia, i miei amici, il mio mondo, l’ho detto forse alla persona sbagliata più volte. In realtà, e forse giustamente, il mio mondo, l’ho allargato ai miei simili.
Ti voglio bene. Lo dovrei dire così come dico ciao. Forse temo la reazione altrui dinnanzi ala verità mia. Ma essa è sincera. Del prossimo, mi preoccupo.
Dovrei scrivere ai miei che gli voglio bene. È perché lo sento. Non perché devo.
Pare che tutto sia all’inverso. Eppure, è inverosimile che l’universo voglia questo. Il dovere, diventa quasi legge, onere dinnanzi alla società, ed il volere, quasi diventa dolere.
Il bene, non è una debolezza, bensì una forza, riunisce, non divide.
Io.
Vi voglio bene.vi amo, tutti indistintamente, chi c’è e chi c’era chi mi ha amato e chi mi ha ferito amo tutti voi
Buonasera bella gente

Buona serata, scegliete la vita non la coca o l’alcool amici

Curarsi di altrui, non è da altri.
Senza alcun dubbio, è da umani.
Mi chiedo spesso chi siamo. Specie quando passeggio nella moderna era. Ci sono corpi riversi per strada, menti perse che vagano in cerca di un appiglio sfuggente; noi.
Vago e la paura sale. Per me, per il mio futuro.
Con essa, la vergogna.
Per ora sono qui, anche loro, ma pare che ci sia un muro.
Oggi, ho incontrato un ragazzo sparito da una settimana. Lavorava, era inquadrato, aveva una vita. Poi, una mattina, più niente. Lo cercavamo con apprensione, pensavamo a questi tempi pericolosi per tutti e temevamo per lui.
Io l’ho visto.
Oggi vive in mezzo a noi. Alla stazione. In qualche anfratto. Nessuno lo vede.
Mi ha salutato. Senza riconoscermi. Sorrideva, ed aveva gli occhi altrove.
Ha ancora i vestiti puliti. Credo per poco, la strada logora, usura. Come ha fatto con altri amici prima di lui, la droga.. Gli ha portato via tutto, come fece con me.
Io vado per strada, senza aver paura di loro I tossici, ma di noi, capaci di cambiare le loro vite, ma evanescenti come fantasmi.
Buona serata, scegliete la vita non la coca o l’alcool amici

Buona serata amici.. Spirituale.. Amma docet in quel di Milano

La tua vera patria, l’ Universo.
Il tuo reale obiettivo, Te stesso.
Il tuo vero Amore, amare la Vita.
Il tuo vero potere, il potere di aiutare.
La tua reale felicità, amare ciò che fai.
Il tuo vero lavoro, creare bellezza.
La tua reale azione sociale, piantare la coscienza.
La tua reale disciplina, domare il tuo ego.
Il tuo vero coraggio, tuffarti nel Vuoto.
La tua vera avventura, lasciare le certezze per l’ incertezza.

(Alejandro Jodorowsky)

Provate a ringhiare.
E poi a sorridere.
È li, che spesso risiede la differenza.
Quella tra bestie ed uomini.
Buonasera amici da Milano (busto Arsizio) a meditare con Amma. Namastè

Buon pomeriggio in continuo movimento

Sto per uscire.
Non so dove andrò.
La strada, sarà in discesa, o in salita.
A volte, anche piana.
Ci sarà gente in alcune, poche in altre.
Chissà quali sceglierò?
Ma di sicuro ne prenderò prima una.
Poi un altra, ed un altra ancora.
Saranno forse piena di persone. Deserte di anime.
Ci sarà gente in movimento. Motto verso il dovere. Altri invece, potranno oziare, condizione permessa dall’eta, o dallo status, chissà.
Così come fece Mosè, passerò attraverso i flutti umani, la marea, se ci sarà, si dividerà, ed io li in mezzo, passerò. La strada proseguendo.
Mi domando il colore dei loro pensieri. Sarei curioso di conoscere la profondità delle loro anime. In ogni dettaglio del loro essere, darò una spiegazione, per arrivare a conclusioni.
Come se cercassi la conferma di loro, per me.
La strada non si ferma mai. Sono gli uomini a costruirla, ad ergere mura, ad impedire ad altri uomini di passare.
Sto per scendere.
In mezzo ai miei simili, racchiuso nella solitudine.
Buondì amici 🙂

Buona serata gente bella

Alcune persone sono peggiori del cancro. Si impossessano della tua vita, del tuo mondo, della tua sfera poiché non capaci di crearsene una.
Ci sono delle persone buie, attratte dalla luce, ma che sottraggono la luce.
Queste persone non hanno identità, non sentono personalità, sono melliflue, sornione. La loro arma migliore, la pietà o il vittimismo.
Sono esperte nell’inganno, ma le loro realtà e verità basate sulla fantasia finiscono sempre per svelarsi. Queste persone brillano per il tempo dell’intrigo. Poi … niente.
Come quel niente che hanno tentato di creare nel tuo mondo. Sfumano nel nulla sprofondando nel buio dove aspettano pazientemente luci altrui per apparire.
Queste persone vanno tagliate, assieme a loro, quella parte contaminata, come si fa col cancro e le sue ramificazioni.
Buona serata gente bella.

Non soffrire per chi non ti merita (io)

Io, quando per strada, vedo quelle persone che sono evitate da tutti.
Magari, perché non hanno casa.
Forse, perché non hanno possibilità.
Sicuramente, perché sono costretti.
Ebbene, io, quando li vedo, quel ribrezzo per la puzza, quella repulsione per l’assenza sociale, quel disgusto per l’igiene scarsa, la sento addosso a me.
Colpevole di abbandono.
Loro vivono lì. Giacciono sotto i nostri occhi, troppo spesso incapaci di scegliere, colpevoli di solitudini, di competizione non adatta a loro, di capacità diverse da quelle richieste.
Io, quando vedo i senzatetto, penso al mio amico Ahmed. Lui gira vestito di stracci, noi di onta. La sua mente, sfumata nella dura realtà. E duole.In molti, troppi, trovano ragioni per aver perso la ragione.
Io, una ragione ce l’ho.
Ed è “ la raison de l’amour”.
Buon giorno anime belle