Solo nel letto e penso a te… Che bello non sentire gli odori 

Sono qui nel letto, ieri avevo dormito sul divano d ci sono ancora i cuscini come li abbiamo lasciati… Pensare che ci hai dormito tu due sere fa mi fa impazzire. 

Sono felice di non sentire il tuo odore.. Ne morirei, sono felice di non sentirlo… Di non rimanerne soap innamorato estasiato. 

Sono qui nel letto e penso a tutti i bei momenti passati assieme, le risate i viaggi, le bevute, le nostre avventure ed i nostri piccoli furti. 

Sono qui nel letto e non faccio altro che pensare a te mi chiedo quando finirà. 

Sono qui nel letto… Senza te… Senza la mia anima… Senza il mio cuore, senza il mio amore.. 

Sono qui nel letto

Sono qui nel letto

Solo… Qui…. Nel letto… 

Senza te

Annunci

La stupidità e I suoi sillogismi

Quando hai a che fare con qualcuno che è molto colto ed intelligente provi solo rabbia, quando noti che la sua stupidità va ben oltre le tue supposizioni o aspettative. Allora la rabbia prevale e decidi di troncare quello che è una telefonata, una chiacchierata o simili.

Provi rabbia nel vedere che una persona con un alto quoziente intellettivo, con una gran capacità nell’apprendimento ti dà delle risposte che ti lasciano basito.

Ed allora ti domandi, perché lecito, se la sua stupidità è voluta o la usa semplicemente come scusa nella sua vita per non prendere decisioni.

Di certo dopo due minuti che mi sono fatto il sangue amaro, 10 minuti di meditazione e 20 preghiere per essermi sfuggita una bestemmia. Io ho ripreso il mio equilibrio.

Provo pena, mi spiace, ma non sono un dottore né uno psicologo. Non posso aiutare chi non si vuole aiutare da solo ne tantomeno accetta i consigli nonostante siano i più limpidi e chiari da seguire.

Ad un certo punto pensi le distanze, cerchi di evitare di farti il sangue amaro e vai avanti per la tua strada. Come si dice chi mi ama mi segua,preferisco essere solo senza coda al mio passaggio tra i canali della crescita se chi deve accompagnarmi è un impedimento invece che felicità ed armonia allo stato puro.

Una volta che maturi e capisci i concetti della vita e della crescita, sai che nessuno ti ama più di te stesso, ma se non sai stare da solo mai riuscirai a capire quanto sei per te importante.

Oggi ho una consapevolezza di ciò che sono, di cio che voglio, di ciò di cui ho bisogno e di ciò di cui volentieri faccio a meno.

Se vuoi essere nella mia vita per farmi felice che ben venga, se vuoi darmi serenità, quella la ho stando da solo, sono sereno e rilassato. Ho amici che mi rendono felice, un lavoro che mi rende felice, un figlio che mi rende felice. Un giorno magari ci sarà anche una compagna a rendermi felice, per il momento, sono sereno con me stesso.

Perché la vera serenità a parte quella che potete avere stando soli con voi stessi, nessuno potrà mai farvela avere.

Vi auguro buona Pasqua, sperando che la vostra stupidità possa un giorno diventare maturità.

P. S. Tante volte quando vuoi dire qualcosa a qualcuno e non trovi il coraggio farglielo leggere è la cosa migliore. Anche per gli stupidi. Così facendo si cautelano in qualche modo

Il cancro continua a scrivermi

Non ho mai creduto “religiosamente”,
eppure in questi giorni pasquali
Credo sia opportuna la fede,
come sarebbe decoroso il silenzio,
laddove ciò che si ha da dire
è finalizzato solo a ferire.

Pubblichi le nostre emozioni come fossero dossier per giovani coppie innamorate
Ironizzi sulle mie confusioni,
male interpreti la mia persona.

Quello che non è pronto non so io,
so cosa provo,
so chi voglio

Ho fede che il tempo me lo permetta,
per ora c’è ancora male in te
ed io non posso ferirmi oltre.

Dici a me d’essere cattiva,
sono acerba, impulsiva, giovane
e tu mi hai spaventata.

Ho fede che si maturi anche da grandi,
che ci si mette in questione,
non credendo solo nella propria ragione.

Ho fede che si possano abbandonare le dolci illusioni del possesso, dell’ossessione, dell’eccesso, per lasciar posto alla spontaneità amorosa.

Eravamo tutto senza saperlo,
hai distrutto tutto,
senza forse volerlo.

Ora non incolpare me se cerco di andare avanti, ogni giorno
Senza poter dimenticare
Senza poter tornare

Non sei pronto a volermi bene,
pensi d’amare
Non mi ami

Il giorno che mi amerai,
vorrai il mio bene,
non il tuo.

Capirò che potrò tornare,
potrai sbarrare
o lasciarmi entrare

In questi giorni pasquali
cerco la fede,
forse mai avuta, forse vanamente perduta.

Buonanotte amici, febbricitante ma felice.

Gli ospedali sono posti strani.
Pieni ma vuoti.
Hanno colori tetri, blandi, che contengono cuori, tutti vermiglio.
C’é speranza in un ospedale, ma esso, coperto dal silenzio, muta in paura. C’é tanto dolore, ed esso, diventa orrore.
Chi vi entra, vuol vivere, continuare in un percorso di cui non si distingue piu la strada, cerca visibilità nella nebbia.
Nessuno mai visita un ospedale, le persone pero al suo interno si.
E son fiori nel deserto, frescura nella penuria, viaggio nella sedentarietà.
Ite li. A trovar chi soffre. La garanzia della vita, é l’amore.
E si esprime solo attraverso altre vite. Ed anche se la mia sarà breve voglio viverla così. Solo per chi merita i miei sorrisi ed abbracci.

Buonanotte amici, febbricitante ma felice.

Basta con le bugie

Non ti credo più, mi spiace troppe volte sei tornata ed andata via, troppe volte mi hai scritto, mi volevi vedere, ci siamo visti e poi sparisci.

Non sono il tuo giocattolo, non sono una tua scopata da raccontare o nascondere ai tuoi vari amanti e fidanzati.

Sono un essere umano, una persona con un’anima che hai ferito, che hai umiliato, che hai usato a tuo piacimento, che hai distrutto.

Mi sto ricostruendo e non ho bisogno di una presenza come la tua, una presenza che appare e scompare lasciandomi un vuoto immenso… Lo sappiamo entrambe che non sei pronta e forse non lo sarai mai, ho provato a crederti, credere alle tue parole, quando facemmo l’amore a Milano, quando mi giurasti che con lui era finita.

Tutte bugie, ho provato ad averti lì stesso, con le tue bugie ed i tuoi modi ma una persona che appare e scompare non la voglio.

Semmai un giorno volessi decidere che la tua presenza sarà costante fatti viva… Altrimenti per me rimarrai per sempre il più bel dolore ed amore della mia vita… Ma morto e sepolto in un angolo del mio cuore. Ciao come mia figlia di dolori infiniti ed indimenticabili..dei dolori che lasciano vuoti insanabili.

Grazie

Grazie per avermi fatto vivere, analizzare e metabolizzare questo abbandono.

Grazie per avermi insegnato a crescere spiritualmente e caratterialmente.

Grazie per avermi insegnato cosa è la fiducia e a non essere geloso.

Grazie per avermi aiutato nei momenti in cui ne avevo bisogno.

Grazie per tutto ciò che mi hai fatto vivere, è stato meraviglioso.

Grazie per tutto quello che ho imparato e capito della mia persona.

Grazie per ciò che mi hai dato, era il tuo massimo e non l’avevo capito.

Grazie per essere stata parte della mia vita.

Grazie.

Buona giornata, ricca di azioni solitarie

Le memorie sono state cancellate. Il mondo odierno considera se stesso prima di tutto, e ciò crea gran confusione in un mondo dove ogni forma di vita ci dimostra che é l’insieme a funzionare. Dalle foreste fatte di mille alberi diversi alle gocce di acqua che costituiscono il mare, c’é evidenza di bellezza nell’unione. Ma l’unione stessa é stata limitata alla propria famiglia, ed ai conoscenti. Chi se ne frega se la Nike o la Adidas impiegano dei bambini per cucire le scarpe? Chi se ne frega di Israele che ogni anno annette nuovi territori? Della Francia che produce e tassa moneta estera, di Trump che tenta di togliere i diritti alle donne? E tutto ciò giova ad una sola parte del mondo. Quella ricca. È risaputo, e dimenticato. I soldi hanno un importanza non paradossale, ma primaria, e dettano tutto il resto. Tuttavia, con azioni individuali, possiamo sovvertire dei destini, non dico di tutti, ma di molti. Capisco la tua idea di un mondo che comprenda, ma anche tu devi capire che nessuno mai capirà se gli togli qualcosa. Ed é quello che é inammissibile nella mente della gente comune. Si sprona l’individualismo nelle nostre culture, si esaltano le facoltà personali, dimenticando quanto siamo tutti diversi, e provocando la repulsione nel concedere. Chi vuole arrivare primo, non guarda indietro. Non si puo pretendere di cambiare tale mentalità radicata da secoli in un lasso piccolo di tempo. Anche se comprendo che nelle vostre posizioni, ogni attesa rappresenta migliaia di morti. Bambini subiscono la malnutrizione, altri muoiono per assenze di cure basilari, le guerre dilagano per il malcontento, la fame, l’assenza di futuro e di pioggia. Ma dall’altra parte, la depressione prende il sopravvento. Come se ci fosse una dannazione. Come scegliere chi essere in tal mondo? L’un o l’altro? È chiaro che ci sono situazioni migliori di altri, ma la concezione del dolore é del tutto personale ed é impossibile comprendere il dolore intimo in base all’accaduto.

Buona giornata amici.. Con un’azione possiamo cambiare qualcosa… Facciamolo

Lettera aperta a me stesso

E se stessi davvero iniziando ad amarmi, sono felice della mia vita, sono felice di aver speso 70 euro, i primi 30 in compagnia di un’amica I successivi in compagnia di due sconosciuti, due ospiti della mia agenzia, non so perché li abbia invitati a bere con me e la mia amica, con la quale avrei dovuto condividere il letto e farci sesso invece sono qui sul divano. Aveva 22 anni troppo piccola. Ho avuto degli scrupoli.. E se stessi maturando…. Gli ospiti lui 39 anni di Avellino lei 35 sarda.

Probabilmente lei resterà un giorno in più. Hanno speso quanto e forse più di quanto abbia speso io. E lui offriva e continuava ad offrire.

La mia vita e le vite in generale dovrebbero essere vissute per stare bene. Ora… Sono circa due settimane che mi masturbo, senza scoparmi nessuno, non che non abbia avuto le possibilità, piuttosto non me le sono create, nel messaggio che inviavo ad Elena, dolcissima, carinissima e sicura scopata perché ubriaca, dicevo che avremmo condiviso il letto, ha accettato. Io dormo sul divano per non scoparla. Ci siamo dati un bacio sulle labbra quando le ho dato la buonanotte e stava schiudendo le labbra per baciarmi. Sarebbe stata una scopata divina, lei è wow… 22 anni… Ma ho detto di no. Per me stesso. Basta farmi del male. Vi, non posso più. Mi ferisci. Non sai quanto. Vorrei te un futuro vivo con te. Ma non sei pronta. Mi fai male. Dovrai soffrire altri amori, e ti faranno male.. Oh si se te ne faranno. Ma ti serviranno a crescere. Non con me avrei voluto ma… Non credo riusciremo… Questione di tempo… Liu, so che leggi… Non ti meriti e meriti di meglio. Io ora ho bisogno di ritrovare me stesso. Senza di voi. Ne stesso che mi diverto con me stesso. Me stesso che mi metto in forma, ne stesso che cresco e metto soldi da parte, ne stesso che vivo da adulto.

Oggi mi rendo conto di non essere più un bambino, non so come è successo, ma è così. Scusate se vi blocco, vi non c’è lho con te, voglio salvare me. Liu, voglio salvare te, non riesco a dimenticarla, non sarò mai preso da te, sei la migliore persona al mondo, sei unica, speciale, fantastica e sono certo che se lei non fosse esistita…mi sentirei l’uomo più felice e fortunato al mondo a stare con te. Ma non è così. Non riesco ad amare al momento. Scusami… Devo stare da solo, imparare a stare da solo, magari con qualche scopata occasionale, ma che sia qualcosa di una notte, non devo pensare all’amore, al momento non posso e devo, sono troppo fragile. Il mio problema..l’amore.

Credo lo sia sempre stato e magari ne parlerò, non ora (il che vuol dire che non ne parlerò mai più).

Cazzo le 3.02,tra 40 minuti il mio primo transfer, primo di tre, 3:40,4:00,4:45. Più 75 euro… Non male per solo un’ora… Guadagno bene… Voglio viaggiare… Facciamolo… A breve vi dirò dove e quando…

Figline inizia la nuova avventura 😂

Si parte da Figline, destinazione Firenze s. m. Novella da lì in tram T1 direzione villa costanza e da li in flixbus per Napoli. Che avventura ragazzi. E non finisce qui… Aggiornerò il post passo per passo io in compagnia di uno sconosciuto che come me ha perso il bus. Lo zaino che viaggia da solo io che lo rincorro. A pensarci bene neanche tanto.. A parte il caricabatterie che posso ricomprare null’altro in quello zaino é un ricordo da recuperare. Solo il cellulare vorrei caricare.. Spero quanto prima di potervi aggiornare.. A tra poco da Firenze S. M. Novella

Ed ora sono in tram, direzione villa costanza… Alle 9:05 avrò il bus per Napoli. Dovrei arrivare per le 16.speriamo bene. Buona giornata

BusCenter va via senza di me ed altro passeggero.. No comment..

Breve storia triste.

Il bus va via senza dire passeggeri me ed un altro dalle 4 alla stazione di servizio Arno ovest in attesa che Emilia, ragazza gentilissima dell’area di servizio ci accompagni a Figline da lì treno per Firenze smn poi tram per villa costanza e bus direzione Napoli… No comment…..

Notte notte a voi che dormite.

Milano toccata e fuga

Oramai mi muovo per mostre, vedrò una bellissima mostra a Milano ed in serata tornerò a Napoli, più ricco culturalmente ed economicamente. Naturalmente cerchiamo anche di fare biz visto che salgo, e mentre rullo una canna per me ed il mio vicino Gambiano, del quale non so il nome, non vedo l’ora della sosta per poter dormire un poco, almeno sino a che non giungeremo a Milano, I miei impegni dureranno solo la mattinata e dopo sarò libero di fare ciò che voglio…. Appunto cosa? Proposte? Io intanto tra poche ore arrivo. Buona notte bella gente… A voi che dormite, io resto in attesa di una aerea di sosta. Nel frattempo… Il viaggio continua.