Buona serata amici… Ultimo giorno poi vado da solo

La fiducia nella società non c’è più. Ma intanto, la società ci ha convinti che noi non siamo affidabili. Afflitti dal complesso di piccolezza, reagiamo con la stessa moneta con cui siamo stati pagati; in modo illogico. Normalizziamo la menzogna, legiferiamo la diversità con nazioni, religioni, frontiere e valori, denaturiamo noi stessi con regole e leggi. Creare un ambiente non giustifica snaturarlo completamente, trasformarlo oltre la sopravvivenza.
La società lo può fare, ma il corpo non lo regge. La capacita di adattamento ha portato alla diversità dalla stessa radice. Chi nel freddo viveva ha sviluppato peli e carnagione bianca, chi nel bianco era ha gli occhi a mandorla, chi nel sole vive ha la pelle scura, ma l’intimo di ogni essere non é soggetto alla natura, ma all’Uomo stesso. Quali siano i motivi principali sono evidenti; la paura,il terrore, per la propria vita, la propria esistenza, il proprio concetto nel contare, nel convincimento di altri di quanto valiamo, nella competizione normalità che ci
viene imposta, nel tempo breve delle nostre vite che percepiamo di cedere a basso costo.
Non si guarisce da avidità, da razzismo, da fascismo o da nazionalismo. Si guarisce di importanza. Attraverso la consapevolezza, realizzazione. Ogni vita vale ogni vita. E la nostra é la testimonianza che tutti meritano di più. Quanto vorrei, ha lo stesso peso del volere altrui. La felicità non é ciliegina sulla torta, dovrebbe essere il più grande progresso dell’umanità. Non si può rimproverare niente all’essere umano, ma semplicemente educarlo a credere in se stesso. Al fine di cambiare verso la direzione giusta.
Non saranno i soldi a cambiare noi, il mondo, siamo sempre noi a decidere cosa fare di noi. La realtà é ridicola dinanzi all’evidenza, la persistenza nell’errore, benché profittevole a noi stessi, danneggia radicalmente il tessuto dell’umanità. Gli argini però, in caso di rinuncia ai propri muri, dovrebbero essere gli altri. Ma quando gli altri non comprendono il disegno globale, occupati a salvare se stessi, allora ci si affida al niente, anzi, ci si affida all’illusione. E nessuno, proprio nessuno, vuole avere un illusione come futuro.
Ma la resistenza alla realtà é logorante. Da tutte le parti, ci sono pressioni immani, perlopiù, umani, a reggere questo immenso caos, le piccole pareti della nostra anima, la cella del nostro spirito. Condito con le abitudini della famiglia, del lavoro, dell’amore.
L’importanza di se stessi, la necessità di raggiungere un naturale equilibrio, sono desideri da prestare ad ogni forma di vita, essa sia vegetale o animale, Dal bene degli altri, dipende il nostro. L’Ego si contrappone a tale pensiero con gli atti. Benché essi indotti, gli atti trasgrediscono su di noi. La società ci spinge al bene nostro prima di quello comune con l’esaltare il successo, la competizione. Il bene comune invece rappresenta totalmente il nostro bene; cosi come la società ha proclamato e messo malamente in atto. Poiché la società ha scelto di frazionare tale bene in segmenti riservando porzioni maggiori in base a criteri, la società sbaglia di base un concetto molto semplice. Il bene comune implica una considerazione di se stessi come base, non più solo parte, come sommità, non più mattone. Il bene comune spazza via tutti i concetti con cui siamo cresciuti, smentisce il principio stesso per cui ci hanno preparati, formati.
Allenati per una battaglia che l’unico modo di vincere é non combattere.
E un altro paradosso. Armati fino ai denti, ma la pace rimane la cosa migliore. Una logica insensata, voluta ma non raggiunta, che squarta il velo accuratamente messo lasciandoci intravedere scenari orrendi. Star bene, non é più affar di far bene.
Buona serata amici

P. S. Ultimo giorno prenoto o no?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...